Crea sito

La neve

La neve

LA NEVE (Europa Edizioni 2013)

Un "cold case" tutto italiano

Marzo 1971: temperature polari e neve a Roma e in tutta Italia. Paese Sera svela le trame del "Golpe Borghese". Un tubo rotto a causa del gelo e la conseguente perdita d’acqua, spingono il proprietario d’un seminterrato in Via Germanico, nel quartiere Prati, a chiamare l’idraulico. Per riparare il danno l’operaio butta giù un tramezzo e… macabra scoperta! In quello che era un vecchio gabinetto, viene rinvenuto, seduto su un water di antica foggia, il cadavere semi-mummificato di una donna a cui manca uno degli arti inferiori. Stringe fra le mani una busta di cellophane con dentro una copia de L’Espresso del 14 maggio 1967. Accanto al cadavere, l’arto ortopedico – staccatosi dopo la decomposizione del moncone – e una borsa piena di cartoline illustrate risalenti agli ultimi anni della II Guerra mondiale. Il numero de L’Espresso è quello in cui Lino Jannuzzi accusa l’ex presidente della Repubblica Antonio Segni di aver appoggiato il "Piano Solo", altro colpo di stato di destra abortito nel 1964 che proprio in quelle fredde giornate sta tornando alla ribalta in seguito alle rivelazioni sul complotto guidato dal principe Junio Valerio Borghese.

Il commissario Umberto Soccodato della Sezione Omicidi indaga. Si imbatte in un vecchio bizzarro musicista che è stato spia dell’OVRA durante il fascismo e dei servizi segreti deviati in epoca repubblicana; corre appresso a Firmina, ectoplasmatica partigiana dichiarata presumibilmente morta nel ’44, e a sua sorella Fermina. Le due, sin dai tempi della scuola, solevano scambiarsi il nome di battesimo per cavarsi dagli impicci, e forse anche stavolta…

*

In copertina: Passi 66 (foto di Carlo Gagliardi)

Per acquistare LA NEVE vai su Europa Edizioni

Guarda il trailer de LA NEVE

Emanuele Gagliardi legge l'ncipit de LA NEVE